Essere Cittadini!

Essere Cittadini!

tra sogno e viaggio verso un mondo condiviso.

a cura della Redazione

ATTENZIONE!! Arci Brecht – Casa dei Popoli.
In seguito all’ordinanza regionale con la sospensione delle attività per la prevenzione della diffusione del coronavirus, TUTTE le nostre attività sono SOSPESE, compreso questo evento del 26 febbraio

Teatrocondiviso invita ad una nuova tappa verso quel mondo condiviso con tutti i viventi del pianeta terra, al Circolo Arci Brecht  –  Casa dei Popoli in quel di Bologna via Bentini 20  una serata davvero unica, realizzata in Sala Candilejas, insieme a tante Persone che provengono da varie realtà del mondo per parlare di Cittadinanza.

Essere Cittadini!

Essere Cittadini!

Ho fatto un sogno che…

Ho fatto un sogno, ed ero seduto a prua di un battello che viaggiava su quel fiume chiamato vita.
Nel mio sogno in ogni porto, in ogni villaggio e città, erano allestiti pranzi. In ogni casa si cucinava e si scambiavano cibo e ricette con i vicini. Era questo lo scopo degli abitanti della terra, bambini e genitori erano felici.

C’era il vento nel mio sogno e trasportava ricette e profumi, che arrivavano da ogni dove, come un canto gioioso, che si arricchiva sempre più di nuove strofe.
Ecco, che dalla Nigeria, arrivano, gli “Akara” (frittelle di fagioli).
Volando in Libano per conoscere le “Badingian Bi Ruman” (melanzane in agrodolce).

Poi insieme in Messico a salutare le “Guacamole”.
Un salto in India, per dare il benvenuto ai “Pakora” (verdure fritte in pastella)
Nel mio sogno ho viaggiato in ogni direzione, eccomi in Grecia per comprendere a fondo l’essenza dello “Tzatziki” (salsa di yogurt, aglio e cetrioli).

Salute Ucraina, che ti presenti con il “Koulech” (vellutata di verdura).
Ecco in Cile l’oblio dei “Porotos con Zapallo” (fagioli e zucca stufati).
Che dire poi quando la composizione si addolcisce con la “Noix D’Orange” (macedonia congolese) e con il “Papaia Flan” (budino di papaia) il contributo del Senegal.

Di porto in porto ho condiviso questa stupenda composizione musicale di gusti e profumi.
Ho sognato e ho assaporato infiniti cibi diversi, mi sono inebriato dei loro profumi e ho avvertito di piatto in piatto, di luogo in luogo che la gioia diventava felicità e poi comprensione, poi amicizia ed infine amore.

Nessuna paura, né tristezza, né guerra, né fame.
Ho sognato bambini felici, giocare e mangiare.
Non svegliatemi da questo sogno che abbraccia il mondo da nord a sud, da est ad ovest.

Presentano la Serata:
Liuba Sandulovych – Emanuele M. Landi
Testimonianze – Interventi
Video e Immagini – Etno World Music Selection
Musica e…con:
Mulini a Vento – Germano Bonaveri
Demetrio Poli – Lino Toscano de La Voce del Bardo
Set percussioni con Pap – Malick Gueye
Letture:
Siid Negash – Luca Romanelli – Emanuele M. Landi
Danze Ucraine

Evento Facebook:


Lascia un commento


*